Tiziano Crudeli commenta Milan Juvenus 1-1 (25/02/2012)

Milan Juvenus 1-1,Milan Juvenus 1-1 commento tiziano crudeli,crudeli mialn juventus,video milan juve crudeli,tiziano crudeli,tiziano crudeli goal milan juventus 26-02-2012, milan juventus 1-1 crudeli 25 febbraio,sport,video,milanFinisce 1-1 a Milan la super sfida tra il Milan e la Juventus, con goal di Nocerino e pareggio di Matri. Ma a tenere banco è la rete annullata su tiro di Muntari e parata abbondantemente oltre la riga di porta da Buffon. In quel momento il Milan conduceva per 1-0. «E’ un errore che può decidere il campionato. Solo l’arbitro non lo ha visto», aveva detto dopo i primi 45’ Robinho e in effetti in testa alla classifica è cambiato poco: rossoneri sempre primi a 51 punti, bianconeri a un punto di distanza ma con una partita in meno. A fine gara parapiglia in campo con spintoni tra i giocatori. Scintille in particolare tra Chiellini e Ambrosini a fine gara. Due gol annullati , il “famoso” di Muntari e quello per un fuorigioco inesistente di Matri. La partita ha visto il dominio dei rossoneri per 70′. Nel primo tempo il Milan non ha concesso nulla alla Juve e ha sfiorato in almeno due occasioni il raddoppio. Stesso gioco nella ripresa ma l’ingresso in campo di Matri ha cambiato volto ai bianconeri e alla partita. Espulso Vidal nel finale.

Tiziano Crudeli commenta Novara – Milan 0-3 (22/01/2012)

novara - milan 0-3,tiziano crudeli novara - milan 0-3,commento tiziano crudeli novara milan,novara milan 22012012,tiziano crudeli commento milan novara video,video,sport,newsIl Milan vince tre a zero a Novara e resta attaccato alla Juventus, a un solo punto dai bianconeri in classifica. Nel primo tempo i rossoneri giocano al piccolo trotto, ma nel secondo tempo la mossa vincente di Allegri e’ l’inserimento di El Shaarawy, che da’ vivacita’ alla manovra. Cosi’, alla prima disattenzione difensiva dei piemontesi, il Milan passa: Ambrosini pesca Ibrahimovic lasciato solo in area dai difensori azzurri e lo svedese stoppa di petto e infila Ujkani. Il secondo gol lo segna Robinho, mentre la terza rete arriva allo scadere con un colpo di tacco di Ibra.

Lite Allegri – Paparesta – Pistocchi a Mediaset – Video

sd.jpgIl tecnico rossonero è arrivato ai microfoni della redazione sportiva di Mediaset e alla domanda sul discusso rigore, Maurizio Pistocchi e l’ex-arbitro Giancluca Paparesta in studio hanno sostenuto la tesi del fallo di Pato su Manfredini e quindi l’errore di Rizzoli con dei toni che ha fatto sbottare Allegri.

“Questo è un rigore netto: Pato prende posizione a protezione della palla e Manfredini lo travolge – ha dichiarato l’allenatore del Milan – A scuola mi hanno insegnato che in fisica è difficile oltrepassare un corpo solido”.

“Manfredini è davanti a Pato? Ma dove davanti? Paparesta non la pensa così? Paparesta in carriera ne ha dati di molto peggio in carriera. Avete chiesto la mia opinione e ve l’ho data”, ha sbottato Allegri.

Milan batte il Psg di Ancelotti in amichevole: 1-0 a Dubai

fg.jpgDopo due settimane di astinenza dal calcio giocato,  i rossoneri tornano in campo e lo fanno in quel di Dubai contro il Psg degli ex Diavolo, Leonardo e Ancelotti. Allegri, per il primo match del 2012 decide di affidarsi al tridente delle meraviglie Ibrahimovic, Robinho e Pato, tanto desiderato dagli sceicchi del club francese e dal duo Leonardo-Ancelotti. A centrocampo spazio per Aquilani, Nocerino e Van Bommel con Gattuso pronto a subentrare durante la ripresa. In difesa dentro il giovane De Sciglio sulla destra, con Mexes e Thiago Silva al centro e Taiwo a sinistra. TIn porta Amelia. Ancelotti, nella sua prima uscita da allenatore dei parigini, deve trovare subito il ritmo giusto. Già dopo poco più di 4 minuti arriva la prima azione e il primo gol per i rossoneri: è Ibrahimovic a raccogliere palla da De Sciglio e ad incunearsi nella difesa avversaria; scambio con Pato e sfera che ritorna allo svedese che, vedendo l’uscita del portiere, ricede il pallone al brasiliano. Il Papero, tutto solo, appoggia in rete ed, assieme a Nocerino, va subito a ringraziare il generoso ed altruista Zlatan. il Psg crea un paio di buone occasione con Amelia pronto, ma al 17° De Sciglio crossa al centro dove Nocerino, in rovesciata, colpisce la traversa. La partita si addormenta e il Diavolo prova a rendersi pericoloso con qualche accelerazione di Pato ed Ibrahimovic che però vengono agevolmente stoppate dalla difesa avversaria.  Nella ripresa girandola di cambi per entrambe le squadre; dopo oltre quattro mesi di assenza per l’infortunio al nervo ottico, torna ad assaprare il campo ringhio Gattuso. Con lui, nei nuovi 11 in campo, spazio anche ad Abbiati; Zambrotta, Nesta, Bonera, Antonini; Ambrosini, Emanuelson ed, appunto, Gattuso; Valoti, El Shaarawi, ed Inzaghi. La prima occasione della ripresa capita, al 53’, sui piedi di Inzaghi, ma Sirigu para. Occasioni da una parte e dall’altra, dove il Psg pareggia ma solo il conto dei legni perchè Nenè colpisce una traversa con un tiro a giro di sinistro. La partita arriva cosi al 90°. Finisce 1-0 per i rossoneri, con Pato tornato decisivo, anche se solo in amichevole, dopo una settimaa travagliata. Allegri commenta: Gattuso l’ho visto discretamente bene, era alla prima partita dopo un lungo stop, non dimentichiamo che l’ultima gara l’ha giocata i primi di settembre”, spiega Allegri che ha elogi e belle parole anche per Pippo Inzaghi. “Ha fatto bene, ma credo sia nel suo dna il comportarsi come ha fatto stasera, è anche un esempio per i più giovani e sono contento di quello che ha fatto”. Chiuso il mini-ritiro invernale, il Milan è pronto a tornare a casa. “Portiamo in Italia un pò di sole, ma adesso dobbiamo pensare subito all’Atalanta, sarà una partita molto difficile per noi anche perchè, dopo la pausa, è sempre strano giocare e noi sappiamo che a Bergamo non sarà facile”.

Tiziano Crudeli commenta Genoa – Milan 0-2 (02/12/2011)

tiziano crudeli,tiziano crudeli genoa milan,genoa milan 0-2,genoa milan 02-12-2011,genoa milan 0-2 commento tiziano crudeli,sport,video,video milanIl Milan torna in testa alla classifica, almeno per un giorni. Sblocca Ibrahimovic su rigore, chiude i conti Nocerino. Partita sospesa dall’arbitro Celi per nove minuti, dopo il lancio di lacrimogeni da parte della Polizia, costretta a metter fine agli scontri tra gli ultras. Nel primo tempo l’uomo più pericoloso dei rossoneri è Nocerino, che con i suoi inserimenti manda in tilt la difesa genoana. Dopo due minuti l’ex palermitano ha la palla giusta per il vantaggio, ma Rossi lo chiude all’ultimo istante. Al 26′ ancora il centrocampista calcia dal limite impegnando il portiere avversario. Un minuto dopo serve il miglior Frey per bloccare un sinistro di Ibrahimovic. Il Milan é più attivo, il Genoa prova a limitare i danni. Amelia compie la sua prima parata al 33′, deviando in angolo una punizione di Veloso. Al 42′ la sfida di ripete, il portiere milanista blocca con sicurezza. In avvio di ripresa la svolta: intervento irregolare in area di Kaladze su Ibrahimovic. Cartellino rosso e rigore. L’esecuzione dello svedese é tale: zero a uno. Robinho fallisce clamorosamente il raddoppio da un metro. Il Milan, con un uomo in più, gestisce il vantaggio e trova il raddoppio a dieci minuti dal termine grazie a Nocerino che sfrutta al meglio un assist perfetto di Boateng.

Roma Milan 2-3 (29/10/2011)

Tiziano Crudeli,Tiziano Crudeli video, Tiziano Crudeli roma milan,Tiziano Crudeli commento roma milan 2-3,roma milan 2-3 29/10/2011,video roma milan 2-3,sport,video,calcioIl Milan ha espugnato l’Olimpico battendo 3-2 la Roma. Partita bella ed emozionante: dopo il gol di Ibra, il pareggio di Burdisso, il sigillo di Nesta e il nuovo guizzo dello svedese quasi a chiudere i conti, nel finale arriva la rete di Bojan e l’arrembaggio dei giallorossi che il Milan riesce a contenere con un pò di sofferenza. Parte bene la Roma nei primi minuti, ma poi il Milan prende le misure e passa con Ibra al 17°. Burdisso, su dormita di Zambrotta, ristabilisce la parità con un colpo di testa da calcio d’angolo. Ma non passano nemmeno 2 minuti dal pareggio romanista, che Alessandro Nesta infila ancora su corner di Robinho il gol dell’1-2 dei rossoneri, trafiggendo Stekelenburg. Il centrocampo dei rossoneri è un po fragile, Van Bommel non riesce a tenere il passo dei centrocampisti della Roma e Nocerino spesso lascia scoperta la zona, con i suoi inserimenti senza palla. Bene Aquilani. Il Milan subisce, soffre e si affida alla difesa che mette mattoni su mattoni nel muro davanti ad Abbiati; partita di sacrificio, con Nesta e Thiago Silva mattatori. Allegri è obbligato a sostituire al 66° l’infortunato Boateng con Emanuelson, ma il ghanese dice qualche parola di troppo al guardalinee e viene espulso dopo la sostituzione. Entra anche Cassano al posto di Robinho e la musica cambia. Il barese elenca subito tre giocate da sballo. Alla terza il barese apre a destra per Aquilani che finta il tiro e invece crossa per Ibra: colpo di testa micidiale e 3-1. Lo svedese potrebbe addirittura fare poker, su invito di Cassano, ma la sua girata al volo è imprecisa. Ma la Roma ci crede e nel finale accorcia con boja,abile a sfruttare una corta respinta di Abbiati. Nel concitato finale, anche Allegri viene espulso ma il Milan tiene e porta a casa una vittoriad’oro! “Tre punti fondamentali, abbiamo fatto una grande partita e potevamo fare il 4-1 o il 5-1 con un po’ di fortuna”. Parola di Zlatan Ibrahimovic autore della doppietta che ha fatto volare e vincere 3-2 il Milan contro la Roma questa sera nell’anticipo dell’Olimpico. “Lo scudetto? siamo solo all’inizio”.


szólj hozzá: Rom 2-3 Mil