Tiziano Crudeli commenta Milan – Anderlecht 0-0 (18/09/2012)

Tiziano Crudeli,Tiziano Crudeli video, Tiziano Crudeli milan anderlecht,anderlecht milan Tiziano Crudeli,video Tiziano Crudeli milan,milan anderlecht 0-0,Tiziano Crudeli commenti milan anderlecht 19-09-2012,milan anderlecht champions 2012,sport,milanNel debutto in Champions League, altra prestazione deludente del Milan che non va oltre lo 0-0 con i belgi dell’Anderlecht. La squadra di Allegri è apparsa priva di idee e poco pericolosa, ed è stata messa più volte in difficoltà, soprattuto nel primo tempo, da un Anderlecht non certo irresistibile. I rossoneri sbagliano molto, soprattutto un De Jong ancora spaesato, mentre i belgi ordinati e concreti spaventano Abbiati con Mbokani e Gillet. Unico spunto degli uomini di Allegri con Flamini, che liberato da Pazzini in area non riesce a superare il portiere. Nel secondo tempo, dopo un’occasione per i belgi, El Shaarawy (subentrato ad uno spento Boateng) su cross di un volenteroso Emanuelson, poi Pazzini spaventano la retroguardia belga. Ma nel finale il Milan è anche a corto di fiato: finisce 0-0 tra i fischi di San Siro. Terza partita consecutiva senza segnare in casa nelle gare ufficiali.

Tiziano Crudeli commenta Viktoria Plzen – Milan 2-2 (06/12/2011)

Viktoria Plzen - Milan 2-2,tiziano crudeli,tiziano crudeli milan viktoria,milan,federossonera,notizie,news,blog,video tiziano crudeli milanPato e Robinho non bastano, Milan rimontato dal Viktoria Plzen. I rossoneri, gia’ qualificati come secondi nel gruppo H, pareggiano 2-2 a Praga. Una prova degli uomini di Allegri macchiata da un pizzico di sufficienza di troppo, si fanno raggiungere nel finale del Viktoria Plzen e chiude la fase a gironi con un pareggio. Una beffa per i rossoneri che, nonostante l’ampio turn-over scelto da Allegri (Mexes e De Sciglio alla prima da titolari, Ibra in panchina con Pato e Robinho in attacco), avevano chiuso il match con i cechi in appena due minuti. Dopo un primo tempo incolore, passato a controllare le sfuriate dei padroni di casa, al 47′ era arrivato l’acuto di Pato, bissato al 48′ dal liberatorio sigillo di Robinho. Proprio mentre pensava che Tevez potra’ anche arrivare con comodo, Allegri si e’ ritrovato pero’ a mandare giu’ un boccone amaro. Al 90′, dopo un erroraccio in fase di impostazione, e’ arrivato il gol sottomisura di Bystron, tre minuti dopo  addirittura il pari in acrobazia di Duris. Una vera e propria beffa per il Milan, che dovra’ fare anche i conti anche con l’infortunio muscolare di Nocerino, anche se non dovrebbe essere nulla di grave.