Tiziano Crudeli commenta Milan Napoli 1-2 (22/09/2013)

cvc.jpgAzzurri corsari a Milano contro il Milan, vincono 2-1 con gol di Britos e Higuain; rossoneri in rete con Balotelli, che però sbaglia un calcio di rigore, dopo 21 realizzazioni consecutive. Supermario colpisce anche una traversa e si fa espellere a tempo scaduto. Il Milan, colpito a freddo nei primi minuti, soffre ma reagisce e combatte fino all’ ultimo secondo. Il Napoli riesce cosi ad espugnare San Siro. Per i rossoneri si profila un periodo difficile: agli infortunati, si aggiungono le squalifiche. La strada è tutta in salita.

Tiziano Crudeli commenta Milan Napoli 0-0 (05/02/2012)

ibrahimovic espulso,ibra espulso napoli,commento tiziano crudeli,tiziano crudeli milan napoli,milan napoli commenti tiziano crudeli,milan napoli 0-0,sport,news,notizie, Milan Napoli 05-02-2012Milan e Napoli si dividono la posta a San Siro. Un pareggio a reti inviolate che conferma il trend negativo di questa stagione contro le “grandi”, anche se per come è maturato e al pareggio della Juventus contro il Siena, mantiene il Milan nella scia dei bianconeri lasciando intatto il fascino dello scontro diretto in cartellone a San Siro il 25 febbraio. Seconda volta consecutiva a bocca asciutta, senza segnare un gol, non accadeva dal marzo del 2010 e con l’espulsione di Ibrahimovic a peggiorare la situazione. Nel primo tempo prima occasione per il Napoli con un forte tiro centrale di Marek Hamsik che ha impegnato Christian Abbiati in una parata coi pugni. Nella ripresa, invece, Robinho viene pescato in area da Ibrahimovic e riesce a divorarsi un gol, mettendo il pallone a pochi centimetri dal palo alla destra di De Sanctis. Da rivedere poi l’episodio chiave della partita: l’espulsione di Zlatan Ibrahimovic. A gioco fermo lo svedese si è avvicinato ad Antonio Nocerino mettendogli il braccio intorno al collo, quindi ha allungato la mano andando a colpire il volto di Salvatore Aronica. Un gesto visto solo dal guardalinee Cariolato che convince quindi Rizzoli a estrarre il cartellino rosso, ma nessuno vede lo schiaffo di reazione che Aronica rifila a Nocerino. Nonostante lo 0-0 e l’uomo in meno, il Milan è riuscito ad avere più possesso palla (54%) e a effettuare più tiri: 16 in totale, di cui 9 in porta, contro i 9 complessivi del Napoli (di cui uno in porta).