Tiziano Crudeli commenta Milan Zenit 0-1 (04/12/2012)

665.jpgIl Milan, già qualificato per gli ottavi di Champions League, cede di misura a San Siro contro lo Zenit di Spalletti anche se può legittimamente recriminare per un calcio di rigore su Pazzini non concesso dall’arbitro francese Chapron nei primi minuti di gioco. I russi fanno il minimo indispensabile, trovando il vantaggio al 35′ del primo tempo con Danny che approfitta di una incomprensione fra Ambrosini e Flamini. Il Milan paga a caro prezzo una distrazione difensiva e interrompe così la striscia di risultati positivi propiziata dalla presenza taumaturgica del presidente Berlusconi.