Tiziano Crudeli commenta Milan Siena 2-1 (06/01/2013)

5445554.jpgIl Milan si riporta momentaneamente a -5 da terzo posto grazie alla vittoria (risicata) contro il Siena di Iachini. Il Milan riparte dopo la sosta natalizia nel migliore dei modi battendo il Siena per 2-1 nell’ultima giornata del girone d’andata e avvicina così tutte le dirette concorrenti per un posto in Europa. Lento, poco concreto al limite dell’area avversaria e dal ritmo troppo basso, il Milan si è svegliato solo nella ripresa quando l’ingresso di Bojan ha portato velocità e vivacità alla manovra milanista. A spezzare l’equilibrio in favore dei padroni di casa ci pensa infatti l’ex romanista nella ripresa, entrato al posto di Nocerino, che al 22′ raccoglie di testa un cross dalla destra di Boateng e porta in vantaggio il Milan. Al 35′ il Milan raddoppia su rigore con Pazzini che si procura il penalty e  dagli undici metri realizza. Nel finale Paolucci accorcia il risultato con un colpo di testa dal limite dell’area piccola per il 2-1 finale, ma la partita è ormai chiusa.

Rabbia Boateng: “Non so se ha ancora senso giocare in Italia”

1690321-13.jpg“Non è qualcosa che puoi scrollarti di dosso e basta. Ci dormirò su tre notti e la prossima settimana incontrerò il mio agente Roger Wittmann e vedremo se ha ancora senso continuare a giocare in Italia”.

Kevin-Prince Boateng confessa al quotidiano tedesco Bild la sua amarezza e le sue perplessità, dopo quanto accaduto sul campo di Busto Arsizio dove proprio lui è stato bersaglio di beceri cori a sfondo razzista. “Quando è troppo, è troppo, il razzismo non ha nessun posto nel calcio”, spiega il Boa.

Parole di profondo sconcerto che potrebbero preludere a un addio dopo la decisione di Pato di lasciare Milanello per rientrare in Brasile. “Ho potuto sentire i primi versi da scimmia dopo cinque minuti, all’inizio non ho pensato nulla ma poi si sono ripetuti e sono andato dall’arbitro avvertendolo che se fossero proseguiti avrei lasciato il campo. Ha provato a calmarmi ma quando sono ricominciati i cori, allora ho pensato “adesso basta, non continuerò a giocare”.

“E’ facile chiudere un occhio, agire è più difficile, avrei fatto la stessa cosa anche se fosse stata una partita di Champions contro il Real Madrid e lo farò sempre. Ero arrabbiato, triste, scioccato, il fatto che cose come queste accadano ancora nel 2013 è una disgrazia, non solo per l’Italia ma per il calcio nel mondo. Volevo mandare un segnale forte perché cose del genere non possono esistere, dobbiamo aprire gli occhi”.

Intanto sono stati identificati e denuncati all’autorità giudiziaria altri cinque tifosi della Pro Patria per il reato di divulgazione, in concorso, di espressioni di razzismo. I cinque sono stati identificati dagli agenti della questura di Varese e dalla Digos locale attraverso le immagini delle telecamere presenti durante l’amichevole Pro Patria – Milan. I cinque erano in compagnia del ragazzo identificato immediatamente al termine della partita e già deferito ieri per i cori razzisti indirizzati a Boateng.

Ottavi di finale di Champions League: ancora Milan vs Barça

20120328_milan.jpgUrna non benevola per i rossoneri nel sorteggio degli ottavi di finale di Champions League: esce il Barcellona di Leo Messi. Per la terza volta dunque negli ultimi cinque sorteggi nella massima competizione europea, i rossoneri pescano i blaugrana.

L’anno scorso, nel girone di qualificazione, il primo incontro al Camp Nou terminò 2-2 con reti di Pato e Thiago Silva. Il ritorno, a San Siro, vide i blaugrana avere la meglio al termine di un’emozionante partita conclusa sul risultato di 2-3, con reti di Ibra e Boateng per i rossoneri. Altra sfida tra le due compagini negli ottavi di Champions qualche mese dopo: l’andata a Milano terminò 0-0, il ritorno a Barcellona finì con il risultato di 3-1 per i padroni di casa, con Nocerino che firmò la rete del provvisorio 1-1.

Queste le date delle due sfide:  andata il 20 Febbraio 2013 a San Siro, ritorno a Barcellona il 12 marzo 2013.

Tiziano Crudeli commenta Catania Milan 1-3 (30/11/2012)

Tiziano Crudeli commenta Catania Milan 1-3,tiziano crudeli catania milan,sport,news,notizie,milan,commento crudeli catania milan,Catania Milan 30/11/2012 crudeli,video crudeli milan catania 3-1Il Milan sbanca Catania continuando cosi la risalita in classifica. Padroni di casa in vantaggio con l’ex rossonero Legrottaglie, lesto a ribadire in gol un colpo di testa su azione di calcio d’angolo anticipando Acerbi e trafiggendo Amelia: 1-0. Il Milan non trova spazi e non riesce a reagire, il primo tempo finisce con pochissime occasioni. Ad inizio ripresa, Catania in dieci per colpa di Barrientos: doppio giallo. Quattro minuti piu tardi, cross dalla destra di Boateng, in area Robinho tocca la palla che poi arriva sui piedi di El Shaarawy che è in netto fuorigioco. Palla in rete e 1-1 convalidato. Tre minuti piu tardi, Boateng dal limite scarica un destro sul secondo palo: Kevin-Prince ritorna al gol dopo 7 mesi e Milan in vantaggio. Al 17′ Alvarez salva su Nocerino mentre al 24′ è super Andujar a dire di no a El Shaarawy, tutto solo in area. Ma l’occasione più clamorosa è sui piedi di Robinho che al 35′, dopo un contropiede, raccoglie un assist al bacio di Nocerino in area ma spara alto sopra la traversa. Al 44′ dopo una mischia in area etnea, Nocerino prende un palo clamoroso. Lo stesso Boateng si fa cacciare per un’entrataccia su Castro. El Shaarawy nel secondo dei 5 minuti di recupero mette al sicuro la partita e i 3 punti.

Highlights Milan Juventus 1-0 (25/11/2012) Serie A

Logo-Milan-Juve_GN.jpgStadio: San Siro
14° Giornata Serie A

Milan (4-3-3): Amelia; De Sciglio, Mexes (27′ st Zapata), Yepes, Constant; Montolivo, De Jong, Nocerino; Robinho (20′ st Pazzini), Boateng (38′ st Flamini), El Shaarawy. All.: Allegri.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Isla (1′ st Padoin), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah (27′ st Pogba); Vucinic, Quagliarella (12′ st Giovinco). All.: Alessio.

Arbitro: Rizzoli

Marcatori: 31′ Robinho

Ammoniti: Nocerino, Yepes (M), Isla, Bonucci, Marchisio, Giovinco (J)

Espulsi: Nessuno


Tiziano Crudeli commenta Milan Atalanta 0-1 (15/09/2012)

tiziano crueli milan atalanta,commento tiziano crudeli milan atalanta,milan atalanta video tiziano crudeli,15 09 2012 milan atalanta 0-1 tiziano crudeli,milan,sport,calcio,news,notizie,tiziano crudeli,Il Milan di Allegri nell’anticipo serale cede ancora in casa questa volta contro l’Atalanta, dopo aver perso la prima a San Siro contro la Sampdoria con lo stesso risultato: 0-1. Rossoneri senza ritmo e gioco. L’Atalanta si chiude molto bene e appena può riparte, con Denis che al 20′ confeziona la più clamorosa palla gol del primo tempo. Un retropassaggio di Emanuelson favorisce l’argentino che si fa tutto il campo palla al piede poi cerca Bonaventura sulla destra, Antonini prova a spazzare la palla ma finisce per ridarla all’attaccante nerazzurro che prova la girata col destro ma il pallone si schianta sul palo per merito di una provvideziale deviazione di Acerbi. El Shaarawy cal 27′ e al 42′ scalda i guantoni di Consigli con due conclusioni da fuori area che il portierone neutralizza non senza qualche affanno. Poco altro nel primo tempo. Nella ripresa l’Atalanta prende coraggio continua a premere, sfiora il gol con due sinistri di Brivio al 53′ e 60′ che fanno venire paura ad Abbiati. Al 63′ il gol partita: Denis in area appoggia per Cigarini che con un rasoterra di sinistro mette il pallone nell’angolino dove Abbiati non può proprio arrivare. Il Milan prova a reagire ma senza spunti, anzi sono i bergamaschi a sfiorare il 2 a 0. Finisce cosi con il secondo ko con zero gol segnati e i fischi dei pochi tifosi del Milan presenti allo stadio.

Sorteggio Champions: Milan con Malaga, Zenit e Anderlecht

Sorteggio Champions,Sorteggio Champions ,milan,girone champions milan,sport,calcio,news,notizie milan,milan,ac milanAvvenuto il sorteggio della fase a gironi della Champions League: il Milan, inserito in prima fascia, oltre ai russi dello Zenit se la vedrà con i belgi dell’Anderlecht e gli spagnoli del Malaga nel gruppo C. I rossoneri debutterano martedì 18 settembre in casa con l’Anderlecht. Trasferta a San Pietroburgo il 3 ottobre, a Malaga il 24. Spagnoli a San Siro il 6 novembre, trasferta a casa dell’Anderlecht il 21 e chiusura a San Siro il 4 dicembre con lo Zenit. La finale si giochera’ il 25 maggio a Londra, nello stadio di Wembley.

Un girone equilibrato quello che attende il Milan in Champions League.

Pato ancora infortunato, forse 3 settimane di stop

fd4.jpgL’AC Milan comunica che ”nel corso dell’allenamento odierno durante un contrasto di gioco, Alexandre Pato ha riportato un problema all’adduttore sinistro. Nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori controlli medici per stabilire l’entita’ del danno”. Gli esami hanno evidenziato una lesione, senza precisare se si tratta di uno strappo o di uno stiramento. Pato rischia almeno tre settimane di stop.

L’infortunio muscolare è solo l’ennesimo della serie per Pato, che lo scorso anno aveva chiuso la stagione ad aprile, con ampio anticipo, per uno stiramento muscolare rimediato durante Barcellona-Milan. Dal 2010 a oggi il giocatore ha accumulato diversi acciacchi, e lo scorso anno ha saltato oltre 30 partite per tre stiramenti alle cosce. La somma delle diagnosi nell’ultimo periodo è di 405 giorni di assenza. Questo è il quindicesimo infortunio da quando è al Milan.

Calendario Milan stagione 2012/2013

t5.jpgVarato a Milano il calendario della Serie A stagione 2012/2013. Prima giornata in programma domenica 26 agosto, ultima il 19 maggio 2013. Le soste per le gare della Nazionale saranno tre (9 settembre e 14 ottobre 2012, 24 marzo 2013), a cui si aggiunge la pausa natalizia del 30 dicembre. Tre i turni infrasettimanali: il 26 settembre 2012, il 31 ottobre 2012 e l’8 maggio 2013.


  1. Milan-SampdoriaAndata 26 Agosto – Ritorno 13 Gennaio
  2. Bologna-MilanAndata 2 Settembre – Ritorno 20 Gennaio
  3. Milan-AtalantaAndata 16 Settembre – Ritorno 27 Gennaio
  4. Udinese-MilanAndata 23 Settembre – Ritorno 3 Febbraio
  5. Milan-Cagliari – Andata 26 Settembre – Ritorno 10 Febbraio
  6. Parma-MilanAndata 30 Settembre – Ritorno 17 Febbraio
  7. Milan-InterAndata 7 Ottobre – Ritorno 24 Febbraio
  8. Lazio-MilanAndata 21 Ottobre – Ritorno 3 Marzo
  9. Milan-GenoaAndata 28 Ottobre – Ritorno 10 Marzo
  10. Palermo-MilanAndata 31 Ottobre – Ritorno 17 Marzo
  11. Milan-ChievoAndata 4 Novembre – Ritorno 30 Marzo
  12. Milan-FiorentinaAndata 11 Novembre – Ritorno 7 Aprile
  13. Napoli-MilanAndata 18 Novembre – Ritorno 14 Aprile
  14. Milan-JuventusAndata 25 Novembrebre – Ritorno 21 Aprile
  15. Catania-MilanAndata 2 Dicembre – Ritorno 28 Aprile
  16. Torino-Milan – Andata 9 Dicembre – Ritorno 5 Maggio
  17. Milan-PescaraAndata 16 Dicembre – Ritorno 8 Maggio
  18. Roma-MilanAndata 22 Dicembre – Ritorno 12 Maggio
  19. Milan-SienaAndata 6 Gennaio – Ritorno 19 Maggio

 

Galliani: pronti a rimborsare l’abbonamento da chi non è soddisfatto della campagna acquisti

milan_abbonamenti.jpg“Siamo disponibili fin da subito a rimborsare gli abbonamenti sottoscritti da chi non è soddisfatto della campagna acquisti condotta dalla societa”, ha annunciato al Corriere della Sera l’ad rossonero Adriano Galliani, obiettivo con il presidente Silvio Berlusconi della contestazione di gran parte del tifo per aver ceduto Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva.

Il Milan sta analizzando aspetti legali e commerciali dell’operazione e da lunedì fornirà le indicazioni a chi ha già sottoscritto l’abbonamento (i numeri sono in calo: non sono fornite cifre ufficiali, “sono oltre 10mila”).