Milan batte il Psg di Ancelotti in amichevole: 1-0 a Dubai

fg.jpgDopo due settimane di astinenza dal calcio giocato,  i rossoneri tornano in campo e lo fanno in quel di Dubai contro il Psg degli ex Diavolo, Leonardo e Ancelotti. Allegri, per il primo match del 2012 decide di affidarsi al tridente delle meraviglie Ibrahimovic, Robinho e Pato, tanto desiderato dagli sceicchi del club francese e dal duo Leonardo-Ancelotti. A centrocampo spazio per Aquilani, Nocerino e Van Bommel con Gattuso pronto a subentrare durante la ripresa. In difesa dentro il giovane De Sciglio sulla destra, con Mexes e Thiago Silva al centro e Taiwo a sinistra. TIn porta Amelia. Ancelotti, nella sua prima uscita da allenatore dei parigini, deve trovare subito il ritmo giusto. Già dopo poco più di 4 minuti arriva la prima azione e il primo gol per i rossoneri: è Ibrahimovic a raccogliere palla da De Sciglio e ad incunearsi nella difesa avversaria; scambio con Pato e sfera che ritorna allo svedese che, vedendo l’uscita del portiere, ricede il pallone al brasiliano. Il Papero, tutto solo, appoggia in rete ed, assieme a Nocerino, va subito a ringraziare il generoso ed altruista Zlatan. il Psg crea un paio di buone occasione con Amelia pronto, ma al 17° De Sciglio crossa al centro dove Nocerino, in rovesciata, colpisce la traversa. La partita si addormenta e il Diavolo prova a rendersi pericoloso con qualche accelerazione di Pato ed Ibrahimovic che però vengono agevolmente stoppate dalla difesa avversaria.  Nella ripresa girandola di cambi per entrambe le squadre; dopo oltre quattro mesi di assenza per l’infortunio al nervo ottico, torna ad assaprare il campo ringhio Gattuso. Con lui, nei nuovi 11 in campo, spazio anche ad Abbiati; Zambrotta, Nesta, Bonera, Antonini; Ambrosini, Emanuelson ed, appunto, Gattuso; Valoti, El Shaarawi, ed Inzaghi. La prima occasione della ripresa capita, al 53’, sui piedi di Inzaghi, ma Sirigu para. Occasioni da una parte e dall’altra, dove il Psg pareggia ma solo il conto dei legni perchè Nenè colpisce una traversa con un tiro a giro di sinistro. La partita arriva cosi al 90°. Finisce 1-0 per i rossoneri, con Pato tornato decisivo, anche se solo in amichevole, dopo una settimaa travagliata. Allegri commenta: Gattuso l’ho visto discretamente bene, era alla prima partita dopo un lungo stop, non dimentichiamo che l’ultima gara l’ha giocata i primi di settembre”, spiega Allegri che ha elogi e belle parole anche per Pippo Inzaghi. “Ha fatto bene, ma credo sia nel suo dna il comportarsi come ha fatto stasera, è anche un esempio per i più giovani e sono contento di quello che ha fatto”. Chiuso il mini-ritiro invernale, il Milan è pronto a tornare a casa. “Portiamo in Italia un pò di sole, ma adesso dobbiamo pensare subito all’Atalanta, sarà una partita molto difficile per noi anche perchè, dopo la pausa, è sempre strano giocare e noi sappiamo che a Bergamo non sarà facile”.