Tiziano Crudeli commenta Bologna – Milan 1-3 (01/09/2012)

tiziano crudeli commenta bologna milan,crudeli bologna milan,bologna milan 1-3,commento tiziano crudeli,video tiziano crudeli milan bologna,crudeli commenta bologna milan 1-3,pazzini,pazzini 3 golIl Milan batte 3 a 1 il Bologna al Dall’Ara nell’anticipo delle 20.30. Buon inizio di partita della squadra rossonera, sicuramente più pimpante e godibile rispetto a quella vista sette giorni fa. Sblocca Pazzini su rigore molto dubbio al 15′. Il Milan cala e a cinque minuti dalla fine del primo tempo Nocerino ingenuamente atterra Diamanti in area. Lo stesso Diamanti realizza dal dischetto. Il primo tempo finisce quindi 1-1. Da segnalare l’infortunio di Montolivo, e il debutto con la maglia del Milan di Nigel De Jong.  Nella parte centrale della ripresa non succede gran che, fino alla mezz’ora: cross di Antonini che trova una deviazione, il pallone si alza a campanile, Agliardi esce a presa alta ma la sfera gli sfugge e Pazzini è il più lesto a ribadire in rete, 1 a 2 per i rossoneri. All’ 84′, su un tiro dal limite dell’area di Nocerino, ancora l’ex nerazzurro ci mette il piede per il 3-1 finale. Tripletta di Pazzini, che non segnava tre gol in una partita da novembre 2010 in Lecce-Sampdoria. Da segnalare anche il debutto di Bojan e Niang con la maglia rossonera.

Tiziano Crudeli commenta Milan Napoli 0-0 (05/02/2012)

ibrahimovic espulso,ibra espulso napoli,commento tiziano crudeli,tiziano crudeli milan napoli,milan napoli commenti tiziano crudeli,milan napoli 0-0,sport,news,notizie, Milan Napoli 05-02-2012Milan e Napoli si dividono la posta a San Siro. Un pareggio a reti inviolate che conferma il trend negativo di questa stagione contro le “grandi”, anche se per come è maturato e al pareggio della Juventus contro il Siena, mantiene il Milan nella scia dei bianconeri lasciando intatto il fascino dello scontro diretto in cartellone a San Siro il 25 febbraio. Seconda volta consecutiva a bocca asciutta, senza segnare un gol, non accadeva dal marzo del 2010 e con l’espulsione di Ibrahimovic a peggiorare la situazione. Nel primo tempo prima occasione per il Napoli con un forte tiro centrale di Marek Hamsik che ha impegnato Christian Abbiati in una parata coi pugni. Nella ripresa, invece, Robinho viene pescato in area da Ibrahimovic e riesce a divorarsi un gol, mettendo il pallone a pochi centimetri dal palo alla destra di De Sanctis. Da rivedere poi l’episodio chiave della partita: l’espulsione di Zlatan Ibrahimovic. A gioco fermo lo svedese si è avvicinato ad Antonio Nocerino mettendogli il braccio intorno al collo, quindi ha allungato la mano andando a colpire il volto di Salvatore Aronica. Un gesto visto solo dal guardalinee Cariolato che convince quindi Rizzoli a estrarre il cartellino rosso, ma nessuno vede lo schiaffo di reazione che Aronica rifila a Nocerino. Nonostante lo 0-0 e l’uomo in meno, il Milan è riuscito ad avere più possesso palla (54%) e a effettuare più tiri: 16 in totale, di cui 9 in porta, contro i 9 complessivi del Napoli (di cui uno in porta).