Tiziano Crudeli commenta Milan Celtic 2-0 (19/09/2013)

f5.jpg Nonostante un Milan a pezzi per le molte assenze, a San Siro i rossoneri fanno un mezzo miracolo battendo gli scozzesi del Celtic 2-0 al termine di una partita memorabile per la sua rara bruttezza. Tant’è però, che pur incerottato e imbalsamato, questo Milan riesce a risolvere la difficile pratica negli ultimi minuti grazie a un tiro di Zapata deviato da Izaguirre e a un gol di Muntari. I rossoneri soffrono, alternando qualche buona occasione a pause molto pericolose, facendo sperare nel colpaccio un Celtic un pò troppo pasticcione. Finisce 2-0, forse l’unica cosa buona della serata.

Tiziano Crudeli commenta Torino Milan 2-2 (14/09/2013)

Tiziano Crudeli commenta Torino Milan 2-2, tiziano crudeli,tiziano crudeli toro milan 2-2,torino milan 2-2 crudeli video,milan,sport,video milanIl Milan pareggia 2-2 in casa del Torino nell’anticipo della terza giornata di serie A. Il Milan parte bene ma dal 20′ del primo tempo il Toro prende in mano la gara. Granata in doppio vantaggio fino 42′ del secondo tempo, poi un gol rocambolesco di Muntari riporta in corsa i rossoneri che acciuffano il pareggio proprio negli ultimi secondi del recupero (4′) grazie ad un rigore messo a segno da Mario Balotelli per un fallo di Pasquale su Poli.

Galliani: abbonamenti Champions? Dato pazzesco

images.jpg“E’ come se non fossi mai andato via dal Milan”. Lo ha ripetuto più volte anche l’ad Galliani, al fianco del brasiliano durante la presentazione ufficiale: “Con lui c’è un rapporto affettivo incredibile: è tre anni che proviamo a riportarlo a casa”. Ricky ha due grandi obiettivi: “Qui per ritrovare la gioia di giocare a calcio. E penso che possiamo vincere in Italia e in Europa”.

«In questi quattro anni non sono mai riuscito ad avere continuità, un pò per gli infortuni, un pò per la concorrenza che avevo nel Real. Adesso sto bene e voglio riprendere la continuità che non avevo mai avuto a Madrid. Io sono abituato ad un Milan vincente. Qua ci sono giocatori bravi, moltissimi Nazionali e questa squadra può fare molto bene. La mia scelta di tornare al Milan si è basata su questo: qui ritroverò la gioia di giocare al calcio. La mia volontà era tornare a Milano. Per me è una situazione nuova. Adesso tocca a me avere un ruolo diverso, aiutare i tanti giovani che sono qui al Milan come in passato grandi campioni hanno fatto con me», ha dichiarato Kakà.

Intanto il Milan annuncia che oltre 15.000 abbonamenti per le gare in Champions sono stati venduti in un solo giorno.

Kakà torna al Milan?

kaka-milan.jpgKakà vicino al ritorno a Milano. Adriano Galliani ha infatti ammesso di “aver trovato l’accordo con il Real Madrid” per il ritorno del giocatore in rossonero ma, ha spiegato, “dobbiamo ora trattare con il giocatore”. Al brasiliano è stato proposto un contratto biennale che prevede ovviamente una forte riduzione dell’attuale ingaggio. La palla è insomma nei piedi di Kakà: se accetta la proposta di Galliani è fatta.

“Abbiamo ricevuto la telefonata che aspettavamo, ma l’accordo non c’è ancora. Per il momento non si è sbloccato. Vediamo. Abbiamo tempo fino alle nove perché l’aereo parte alle dieci. Vediamo se Ricky sale con noi o no”.

Tiziano Crudeli commenta Milan Cagliari 3-1 (01/09/2013)

fddddd.jpgI rossoneri centrano la prima vittoria in campionato contro il Cagliari di Lopez. Apre le danze Robinho, a segno dopo 7 minuti, quindi il raddoppio di Mexes, prima della splendida rete di Sau. Nella ripresa i sardi partono forte, ma nel momento migliore per gli ospiti arriva il 3-1 di Balotelli. Da registrare anche il debutto di Matri, in campo 15 minuti.

Diretta streaming Valencia-Milan (27/07/2013)

wpid-nonton_bareng_milan_valencia-300x160.jpegValencia-Milan che va in scena stasera,  27 luglio alle ore 20 allo stadio Mestalla, sarà la partita di apertura della Guinness International Champions Cup 2013, competizione internazionale che vedrà impegnate anche Inter, Juventus, Real Madrid, Chelsea, Everton e Los Angeles Galaxy.

Probabili formazioni Valencia-Milan: Valencia (4-3-3): Guaita; Pereira, Costa, Rami, Mathieu; Parejo, Banega, Canales; Feghouli, Soldado, Jonas.
Milan (4-3-1-2): Abbiati; Antonini, Mexes, Zaccardo, Constant; De Jong, Nocerino, Poli; Boateng; Niang, Robinho.

Per la diretta streaming della partita, clicca qui!

Prezzi abbonamento Milan stagione 2013/2014

d45.jpgCAMPAGNA ABBONAMENTI MILAN STAGIONE 2013/2014

Prelazione: da lunedì 27 maggio a venerdì 14 giugno: per abbonati che desiderano confermare il loro posto;

da lunedì 17 giugno a venerdì 21 giugno: per abbonati che desiderano cambiare posto; Puoi rinnovare o sottoscrivere l’abbonamento in tutta Italia, presso una qualsiasi filiale delle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo di seguito elencate:

da lunedì 24 giugno a venerdì 28 giugno: per abbonati 3° Anello Rosso e 3° Anello Blu.

Vendita libera: da lunedì 1 luglio 2013.

Punti vendita: è possibile rinnovare o sottoscrivere l’abbonamento in tutta Italia, presso una qualsiasi filiale delle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo di seguito elencate:

• Banca Intesa Sanpaolo
• Cassa di Risparmio del Veneto
• Banco di Napoli
• Banca di Credito Sardo
• Cassa di Risparmio in Bologna (CARISBO)
• Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna
• Banca dell’Adriatico
• Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia
• Banca di Trento e Bolzano
• Cassa di Risparmio di Venezia, presso le filiali abilitate
• Banca CR Firenze
• Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia
• Casse di Risparmio dell’Umbria

er.jpgGiorni e orari di apertura filiali: per venire incontro alle vostre esigenze, alcune filiali hanno modificato gli orari d’apertura, estendendoli anche alle fasce preserali, fino alle 20, e al sabato mattina. Le filiali con orario prolungato sono aperte dal lunedì al venerdì (8:05-13:30 14:30–20:00, alcune filiali effettuano l’orario continuato 8:05-20:00) e il sabato (9-13, alcune filiali il sabato effettuano l’orario 08:00-14:00).

Per saperne di piu, clicca qui o qui!

Primo test stagione 2013/2014: Milan vince 5-1 contro la Pergolettese

gh56.jpgNel primo, vero test-match stagionale, il Milan vince 5-1 a Milanello contro la Pergolettese, neo-promossa in Seconda Divisione. Gli uomini di Allegri davanti a 3000 persone, che deve ancora fare a meno degli azzurri oltre che di Poli, Saponara e Muntari, si impongono sotto il diluvio con le reti di Traorè, Emanuelson, Robinho, Boateng e Petagna. La prima frazione si chiude sul 3-0 per i rossoneri. Per i ragazzi allenati da Tacchinardi, arriva nel finale il gol della bandiera ad opera di Zanola.

Milan in campo cosi nel primo tempo: Gabriel, Zaccardo, Bonera, Zapata, Antonini, Traore, De Jong, Nocerino, Emanuelson, Niang, Robinho.

Nella ripresa: Gabriel, Strasser, Zapata, Mexes, Constant, Traorè, Cristante, Nocerino, Robinho, Petagna, Emanuellson.

Milan: oggi 50 anni dalla prima Coppa Campioni – Video

Milan_Benfica_1963.jpgOggi 22 maggio scatta l’anniversario dei 50 anni dalla prima conquista della Coppa dei Campioni da parte di una squadra italiana, il Milan: nel lontano ’53 a Wembley, gli uomini di Nereo Rocco alzarono la coppa al cielo, stretta tra le mani del capitano Cesare Maldini, dopo aver battuto per 2 a 1 il favorito Benfica di Eusebio. In gol proprio Eusebio, ma il bomber Altafini riuscì a ribaltare il risultato permettendo la prima storica vittoria di una squadra italiana nella Coppa dei Campioni. Ieri pomeriggio alcuni componenti di quella squadra, insieme ad Adriano Galliani, Ariedo Braida, il vicepresidente della FIGC Demetrio Albertini e Franco Baresi, sono stati accolti dal presidente della Regione Lombardia (e tifoso rossonero), Roberto Maroni, per una breve celebrazione dell’anniversario. Ai “reduci” di quella epica battaglia londinese, Maroni ha voluto donare una medaglia ricordo. Al club è andata, invece, una scultura in bronzo realizzata dall’artista Arnaldo Pomodoro.

Tiziano Crudeli commenta Siena Milan (19/05/2013)

gffg.jpgIl Milan conquista il terzo posto che vale i preliminari di Champions League, battendo non senza difficoltà un Siena che fino a pochi minuti dalla fine ha tenuto botta ai rossoneri. La Fiorentina, che giocava contro un’arrendevole Pescara, ci crede fino alla fine ma si qualifica cosi all’Europa League. Di Mexes al 87° il gol qualificazione. Espulsi Ambrosini, Terilizzi e il tecnico del Siena Iachini.