Tiziano Crudeli commenta Milan Cagliari 3-1 (01/09/2013)

fddddd.jpgI rossoneri centrano la prima vittoria in campionato contro il Cagliari di Lopez. Apre le danze Robinho, a segno dopo 7 minuti, quindi il raddoppio di Mexes, prima della splendida rete di Sau. Nella ripresa i sardi partono forte, ma nel momento migliore per gli ospiti arriva il 3-1 di Balotelli. Da registrare anche il debutto di Matri, in campo 15 minuti.

Tiziano Crudeli commenta Siena Milan (19/05/2013)

gffg.jpgIl Milan conquista il terzo posto che vale i preliminari di Champions League, battendo non senza difficoltà un Siena che fino a pochi minuti dalla fine ha tenuto botta ai rossoneri. La Fiorentina, che giocava contro un’arrendevole Pescara, ci crede fino alla fine ma si qualifica cosi all’Europa League. Di Mexes al 87° il gol qualificazione. Espulsi Ambrosini, Terilizzi e il tecnico del Siena Iachini.

Tiziano Crudeli commenta Milan Roma 0-0 (13/05/2013)

gf.jpgPareggio per 0 a 0 dei rossoneri contro la Roma. Il Milan deve cosi vincere l’ultima gara per assicurarsi matematicamente il terzo posto. Nel primo tempo, soprattutto grazie alle incursioni di Marquinho, i giallorossi hanno creato qualche occasione in più, trovando sempre sulla loro strada un attento Abbiati, forse il migliore deigli uomi di Allegri. Al 40 cambia la gara, dopo un’ammonizione di Balotelli, con Muntari ha avuto la bella pensata di protestare con l’arbitro: arriva l’espulsione. Il secondo tempo è stato fatto più dal Milan in dieci. Allegri ha cercato di vincere cambiando anche un centrocampista (Flamini) con un attaccante (Pazzini). E’ finita lo stesso 0-0.

Tiziano Crudeli commenta Milan Napoli 1-1 (14/01/2013)

Milan Napoli 1-1 (14/01/2013),milan napoli tiziano crudeli,tiziano crudeli videocrudeli,Tiziano Crudeli commenta Milan Napoli 1-1Il Milan pareggia a San Siro contro il Napoli e non riesce cosi ad avvicinarsi ai partenopei che rimangono cosi a +4 sui rossoneri. Il Milan parte bene ad inizio gara e trova il vantaggio al 30esimo del pt. Ma la gioia rossonera dura lo spazio di tre minuti. Hamsik dalla sinistra mette in area una bella palla per Pandev che puntuale la spinge dentro battendo Abbiati. Al 36’ Allegri è costretto a sostituire Boateng (problemi muscolari) con Niang. Nella ripresa meglio il Napoli, aiutato anche da Flamini che si fa espellere al 28’ per un’entrata dura su Armero: rosso diretto. Arriva invece al 29’ la sostituzione attesa: dentro El Shaarawy, fuori l’inutile Robinho. I rossoneri soffrono ma portano a casa il pareggio.

Tiziano Crudeli commenta Fiorentina Milan 2-2 (07/04/2013)

Tiziano Crudeli commenta Fiorentina Milan 2-2,tiziano crudeli,tiziano crudeli fiorentina milan,video fiorentina milan crudeli 07/04/2013,tiziano crudeli viedeoIl Milan al Franchi getta una vittoria ormai in tasca dopo essere stato in vantaggio per 2 gol a 0 fino al 28° della ripresa. Fiorentina in 10 uomini per una discussa espulsione di Tomovic, cacciato al 40° per una gomitata ai danni di El Shaarawy. Montolivo al 14° porta in vantaggio i rossoneri e Flamini al 61° di destro segna il 2-0 che sembra chiudere il match. Sale in cattedra ancora l’arbitro Tagliavento, che decreta due rigori dubbi in 7 minuti per i viola: Ljacic non sbaglia dal dischetto, 1-2 al 66° e Pizarro batte di nuovo Abbiati 7 minuti dopo sempre dagli 11 metri. Il Milan tiene cosi a distanza la Fiorentina ma vede aumentare il distacco dal Napoli vittorioso contro il Genoa, che sarà di scena domenica prossima a San Siro.

Tiziano Crudeli commenta Barcellona Milan 4-0 (12/03/2013)

dss4.jpgNulla da fare per il Milan che si inchina a un Barcellona stellare: finisce 4-0 al Camp Nou, nel match di ritorno degli ottavi di Champions League. Doppietta di Messi, poi David Villa e Jordi Alba nel recupero. Rossoneri gia sotto di 2 gol nel primo tempo, che può recriminare per un palo di Niang al 38° e un’occasione per Robinho a 8 minuti dal termine.

Tiziano Crudeli commenta Milan Siena 2-1 (06/01/2013)

5445554.jpgIl Milan si riporta momentaneamente a -5 da terzo posto grazie alla vittoria (risicata) contro il Siena di Iachini. Il Milan riparte dopo la sosta natalizia nel migliore dei modi battendo il Siena per 2-1 nell’ultima giornata del girone d’andata e avvicina così tutte le dirette concorrenti per un posto in Europa. Lento, poco concreto al limite dell’area avversaria e dal ritmo troppo basso, il Milan si è svegliato solo nella ripresa quando l’ingresso di Bojan ha portato velocità e vivacità alla manovra milanista. A spezzare l’equilibrio in favore dei padroni di casa ci pensa infatti l’ex romanista nella ripresa, entrato al posto di Nocerino, che al 22′ raccoglie di testa un cross dalla destra di Boateng e porta in vantaggio il Milan. Al 35′ il Milan raddoppia su rigore con Pazzini che si procura il penalty e  dagli undici metri realizza. Nel finale Paolucci accorcia il risultato con un colpo di testa dal limite dell’area piccola per il 2-1 finale, ma la partita è ormai chiusa.

Tiziano Crudeli commenta Roma Milan 4-2 (22/12/2012)

Tiziano Crudeli commenta Roma Milan 4-2 ,roma milan 4-2,tiziano crudeli,tiziano crudeli roma milan,roma milan commento crudeliIl Milan esce con le ossa rotte nella sfida contro i giallorossi di Zeman. Nel posticipo dell’Olimpico che ha chiuso il 18/o turno di Serie A, la partita è stata virtualmente chiusa già alla mezz’ora, dopo le reti di Burdisso (13′), Osvaldo (23′) e Lamela (30′). Al 61′ ancora Lamela sigla il suo 10/o gol in campionato. 4 a 0 per la Roma, Milan annichilito. Poi si sveglia il Milan: prima colpisce un palo con Boateng; quindi, con i giallorossi in dieci per il rosso a Marquinhos, accorcia con Pazzini su rigore (87′) e l’ex Bojan (88′).  Cosi il diavolo, dopo quattro vittorie consecutive, ferma la sua rincorsa per la zona Champions.

Tiziano Crudeli commenta Milan Pescara 4-1 (16/12/2012)

reree.jpgIl Milan continua la splendida risalita, conquistanto il quinto successo di fila. Inizio sprint con gol di Nocerino su assist di El Shaarawy. Fino a metà ripresa però non tutto fila liscio nel successo col Pescara: poco dopo il raddoppio rocambolesco con l’autorete di Abbruscato su cross innocuo di Robinho, il Pescara torna in partita con Terlizzi su solita disattenzione rossonera su calcio da fermo. Cala la nebbia su San Siro e anche sul Milan. Al 15′ Amelia calcola male un tiro da lontano di Balzano ed è salvato solo dal palo, poi masochisticamente un altro autogol di Jonathas chiude la gara. El Shaarawy fissa il 4-1, firmando il suo 14esimo gol in stagione.