Tiziano Crudeli commenta Parma Milan 3-2 (27/10/2013)

4445858.jpgAl Tardini finisce 3-2 per il Parma di Donadoni. Primo tempo disastroso per i rossoneri con i gol dell’ex Cesena Parolo e Cassano. Poi Allegri indovina le mosse e pareggia con Matri e Silvestre. Ma nel recupero arriva la doccia fredda, perchè è ancora Parolo a trovare il gol su punizione. Male Balotelli, sostituito da Allegri nei primi minuti della ripresa.

Tiziano Crudeli commenta Milan Barça 1-1 (22/10/2013)

ccvr4.jpgFinisce 1-1 la sfida di Milano tra i rossoneri e i blaugrana di Messi. I ragazzi di Allegri sognano grazie a un buon avvio passando in vantaggio con Robinho su ottimo passaggio di Kakà ma poi, dopo essere stati raggiunti da Messi, soffrono per quasi 70′ ma resistono con grande ordine e orgoglio ai blaugrana ai quali è mancato un pizzico di cattiveria sottoporta per portar via l’intera posta.

Tiziano Crudeli commenta Milan Udinese 1-0 (19/10/2013)

vb.jpgIl Milan rialza la testa e trova in Birsa l’eroe della serata. Suo il gol decisivo che stense l’Udinese a San Siro. I rossoneri vincono meritatamente, salgono a quota undici, ritrovano morale e grinta in vista della partita di martedì contro il Barcellona. All’Udinese i rossoneri concedono poco o nulla e, dato importante, riescono finalmente a non incassare neanche un gol. Birsa è il jolly ma Montolivo prende per mano la sua squadra e la conduce con autorevolezza alla vittoria. Molto positivo l’esordio di Gabriel fra i pali salutato con grande partecipazione dal pubblico di San Siro.

Tiziano Crudeli commenta Juventus Milan 3-2 (06/10/2013)

Immaginegff.jpgA Torino i rossoneri escono sconfitti nella sfida contro la Juventus. I bianconeri vanno sotto, soffrono ma alla fine la spuntano grazie alle reti di Pirlo, Giovinco e Chiellini. Doppietta di Muntari per i rossoneri che finiscono anche  in 10 per l’espulsione nel finale di Mexes. Il 3-2 finale dei bianconeri ha parzialmente smentito gli 8 punti in classifica che distanziavano le due rivali, ma ha premiato le scelte in corso d’opera di Antonio Conte che ha azzeccato la carta Giovinco, match winner del big match non solo per la rete del sorpasso.

Tiziano Crudeli commenta Ajax Milan 1-1 (1/10/2013)

nbnb.JPGGrazie al rigore (che non c’era) procurato e trasformato da Balotelli, il Milan porta a casa un punto prezioso conto l’Ajax. Nei primi 45 minuti gli olandesi monopolizzano il gioco anche senza strafare: fanno possesso palla, allargano molto il gioco sugli esterni e mettono al centro diversi cross interessanti. Così Abbiati è costretto a metterci una pezza prima su Sighthorsson e poi su Duarte. Pericoloso anche un tiro di Fischer, che sfiora il palo. Il Milan non riesce ad imbastire un’adozione degna di nota. Nel secondo tempo, la musica cambia. Balotelli ci prova prima su punizione, poi con un destro a girare che finisce sulla traversa. I rossoneri chiedono un rigore per fallo di mano in area, che l’arbitro non vede. Ma al 44′  arriva la beffa: su calcio d’angolo Denswil salta più in alto di tutti segna . Ma nel recupero Balotelli si procura un rigore (fallo di Van der Hoorn), concesso generosamente da Erksson, lo trasforma e poi zittisce il pubblico. Punto prezioso per la classifica.