Tiziano Crudeli commenta Anderlecht Milan 1-3 (21/11/2012)

4d.jpgIl Milan batte l’Anderlecht e riesce a qualificarsi, con un turno di anticipo, agli ottavi di Champions League.  Le emozioni quasi tutte nella seconda parte, la prima è tutta da dimenticare. Il primo tempo infatti è Jovanovic ad avere una buona palla ma calcia su Abbiati in uscita. Un’altra conclusione da fuori area mette i brividi al portiere rossonero. Poi poco altro. La partita cambia nel secondo tempo e si mette subito bene per il Milan. De Sciglio si propone ed effettua un lancio in area al bacio per lo stop e il tiro vincente di El Shaarawi, dimenticato da Kljestan e da un Gillet che non fa la diagonale. Uno a zero. Si fa male Krkic, entra Pato e proprio in contropiede arriva l’uno-due che stende l’avversario. Pato viene affrontato fallosamente da Nuytinck, ultimo uomo. Skomina ci mette un po’ ma provvede. Sulla punizione stop e rovesciata fantatica di Mexes che infila l’angolino lontano: 0 a 2. Sembra fatta ma il Milan si schiaccia troppo, in mischia arriva l’1 a 2. E’ la sola disattenzione milanista. Al 90′, con i belgi a tentare il tutto per tutto, El Shaarawy si conferma leader, attirando Proto all’uscita e servendo Pato che firma il tris a porta vuota. A posto cosi. E ora la Juve.

Tiziano Crudeli commenta Anderlecht Milan 1-3 (21/11/2012)ultima modifica: 2012-11-22T01:09:00+01:00da cuoremilan84
Reposta per primo quest’articolo