Tiziano Crudeli commentea Milan Barcellona 0-0 (28/03/2012)

milan barcellona,milan barcellona tiziano crudeli,milan barca crudeli,tiziano crudeli,tiziano crudeli milan barcellona,commenti tiziano crudeli milan barcellona,milan,sport,videoI rossoneri di Allegri fermano, in un Meazza tutto esaurito, il Barcellona sullo 0-0, un risultato che rimanda il discorso qualificazione alla gara di ritorno, in programma il 3 aprile al Camp Nou. Il Milan ha un’occasionissima dopo 3′, con Robinho che tutto solo spara alto da due passi. Abbiati, al 9′, pasticcia su un sinistro di Messi ma Dani Alvis non sa approfittarne. Episodio dubbio al 16′: Sanchez, dopo uno schema su punizione, si ritrova davanti ad Abbiati, che forse cerca piu le mani del portire rossonero. Ibrahimovic, al 20′, non sfrutta a dovere un assist di Seedorf e, dal dischetto, calcia male, favorendo la parata di Valdes. Abbiati, al 26′, deve distendersi su Xavi, che poi al 32′ si vede rimpallare da Nesta una conclusione a botta sicura. Gran recupero di Antonini su Sanchez al 35′ ed ilprimo tempo si chiude senza reti. Nella ripresa, al 7′ dentro El Shaarawy per Robinho, un innesto che da’ piu’ dinamismo al Milan. Abbiati, al 43′, si supera per impedire a Messi di sbloccare in extremis il risulato. Qualificazione rimandata al Camp Nou, anche se servirà una mezza impresa.

Tiziano Crudeli commenta Milan Roma 2-1 (24-03-2012)

kjh.JPGL’anticipo del sabato tra il Milan e la Roma va ai rossoneri che battono i romani per 2 a 1 con il solito Ibra. Partono bene gli uomini di Allegri, non trovano il vantaggio, vanno sotto immeritatamente nel finale di primo tempo ma nella ripresa sanno reagire e ribaltare la gara. Prima un calcio di rigore (ma la Roma protesta per un fallo di El Sharaawy su Heinze nell’azione precedente) conquistato da Ambrosini,  che aveva regalato il gol del vantaggio da Osvaldo e poi il solito colpo di Ibra, favorito anche dall’incredibile ingenuità di Kjaer fanno spostare i 3 punti sulla bilancia milanista e regalano alla Juventus un “tranquillo” weekend senza margini d’errore. Unica nota negativa per i rossoneri è l’infortunio al flessore di Thiago Silva che molto probabilmente salterà la sfida contro il Barcellona.

Tiziano Crudeli commenta Parma Milan 0-2 (17/03/2012)

tiziano crudeli,tiziano crudeli commento parma milan,parma milan commento tiziano crudeli,crudeli commento prma milan 0-2,parma milan 0-2,parma milan 17-03-2012,commento tiziano crudeli parma milan Il Milan vince 2-0 a Parma e continua la corsa in vetta alla classifica di Serie A. Un rigore del solito Ibra al 17′ e lo splendido raddoppio di Emanuelson al 55′ consentono ai rossoneri di raggiungere quota 60 punti, lasciando intatto il distacco di 4 punti dalla Juventus vittoriosa a Firenze. Sono i padroni di casa a partire meglio, con Giovinco ispiratore. Ma dopo la fiammata di Valdes, il cui sinistro a giro lambisce il palo, il Milan va in vantaggio su calcio di rigore al 17′: Zaccardo respinge con il braccio aperto la conclusione di Emanuelson, Ibrahimovic trasforma il penalty e sale a quota 20 nella classifica marcatori. Poco dopo lo stesso olandese sbaglio un goal a pochi passi dalla porta. Il Parma sfiora il pari al 42′, quando Thiago Silva devìa sulla traversa il colpo di testa di Paletta. Nella ripresa i gialloblù si affidano alla velocità di Biabiany, ma il Milan avanza a fiammate e fa male: Mirante salva sul sinistro di Ibrahimovic, ma al 55′ cade sulla galoppata di Emanuelson, che sfonda centralmente e deposita a porta vuota dopo il dribbling sull’estremo difensore ducale. I rossoneri hanno qualche altra buona occasione per arrotondare il risultato, ma nel finale ci va piu vicino il Parma con la traversa di Floccari. Da registrare al 46° della ripresa il rientro in campo di Rino Gattuso, assente dalla prima giornata di campionato.

Sorteggio Champions League: Milan contro il Barcellona

milan-barcellona-streaming.jpgIl Milan affrontera’ nei quarti di finale di Champions League il Barcellona di Leo Messi, squadra peraltro gia’ affrontata dai rossoneri nel girone di qualificazione. Questi gli altri quarti di finale sorteggiati oggi a Nyon: Benfica-Chelsea, Apoel Nicosia-Real Madrid, Marsiglia-Bayern Monaco.  Le partite di andata si disputeranno il 27 e 28 marzo, quelle di ritorno il 3-4 aprile.

Tiziano Crudeli commenta Milan Lecce 2-0 (11-03-2012)

milan lecce 2-0,11-03-2012 milan lecce,milan lecce 2-0 commento crudeli,tiziano crudeli,tiziano crudeli commenta milan lecce,milan lecce commento video tiziano crudeliIl Milan ritrova Ibra versione campionato e allunga sulla Juventus: 2-0 al Lecce nel segno dell’attaccante svedese (assist per Nocerino e splendido gol personale) e vantaggio sui bianconeri che sale a +4, visto il pareggio a reti inviolate dei bianconeri a Genova. Ibrahimovic e Robinho non lasciano punti di riferimento, permettendo a Muntari e soprattutto a Nocerino inserimenti pericolosi. Da uno di questi, dopo lo scambio ad alto tasso tecnico Robinho-Ibrahimovic, Nocerino trova il nono gol stagionale complice anche una deviazione di Miglionico. Il Milan forse pensa che sia tutto sin troppo facile e cala i ritmi, con il Lecce  che timidamente si affaccia dalle parti di Abbiati. Il brivido giallorosso arriva dal mobilissimo Muriel, servito da Bojinov alle spalle di Bonera: alto di poco. Al rientro dagli spogliatoi, sussulto di Bojinov: Abbiati salva in due tempi. Il Lecce prende coraggio e guadagna metri, ma il Milan ha un fuoriclasse assoluto come Ibrahimovic che risolve da solo le partite. Sulla sponda di Emanuelson, lo svedese fa partire un destro di rara forza e precisione per il 2-0 che distrugge le speranze leccesi. Il Milan prova a gestire gli ultimi minuti e riesce a farlo senza particolari difficolta’. Prima del fischio d’inizio, lunghissimo applauso per il tifosissimo rossonero Marco Simoncelli, scomparso lo scorso autunno a poche ore da Lecce-Milan).

Tiziano Crudeli commenta Arsenal Milan 3-0 (06/03/2012)

Tiziano Crudeli commenta Arsenal Milan 3-0,arsenal milan 3-0,arsenal milan tiziano crudeli,arsenal milan commento crudeli 06-03-2012,champions arsenal milan 3-0 tiziano crudeli video,tiziano crudeliNonostante il rassicurante 4-0 dell’andata, il Milan perde 3-0 in casa dell’Arsenal nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League e accede ai quarti. Un inizo da incubo, dopo soli 7 minuti, l’Arsenal trova il vantaggio con un gol di testa, su un corner, di Koscienly, lasciato solo. Abbiati al 10′ deve esibirsi con i piedi su Van Persie, che poi al 19′ impegna severamente l’estremo rossonero con un gran sinistro dal limite. Il Milan non riesce a proporsi e, al 26′, subisce il 2-0 da Rosicky, che sfrutta al meglio un errato disimpegno in area di Thiago Silva. Ma non e’ finita. Mesbah e Nocerino combinano una frittata in area su Chamberlain, rigore giusto e Van Persie non perdona. Sembrano tornati i fantasmi di La Coruña. Nel recupero il Milan si divora un gol con El Shaarawy. Nella ripresa, il Milan e’ piu’ vivo ma, al 14′, e’ salvato da Abbiati, autore di un doppio miracolo su Gervinho e, soprattutto, Van Persie, che pareva in fuorigioco ma non è stato fischiato. Al 17′, chance per i rossoneri: Szczesny sbaglia il rinvio, Ibra si avventa sulla sfera ma non trova lo specchio. I rossoneri si fanno minacciosi al 31′ con Ibra, su cui para Szczesny, e soprattutto con Nocerino al 32′, che si mangia un facilissmo gol su assist perfetto di Aquilani. I Gunners sembrano aver dato tutto, ma il risultato resta in bilico fino al 93′ quando l’arbitro fischia. Milan ai quarti, ma che sofferenza.
 

Tiziano Crudeli commenta Palermo Milan 0-4 (03/03/2012)

palermo milan 0-4,palermo milan 0-4 commento tiziano crudeli,tiziano crudeli,milan,palermo milan 0-4  video commento tiziano crudeli,milan palermo,palermo milan 03-03-2012Il Milan non vinceva a Palermo da 6 anni. Altro tabù sfatato, dopo il 4-0 inflitto a domicilio ai rosanero, con Ibra, al rientro dai tre turni di squalifica, che segna 3 gol in 35 minuti e trascina i rossoneri a un successo netto e utile anche per dimenticare le polemiche post-Juve. La quarta rete e’ di Thiago Silva nella ripresa e se Viviano non avesse fatto 3-4 grandi interventi il passivo sarebbe stato molto piu’ pesante per i siciliani.