Tiziano Crudeli commenta Milan Juvenus 1-1 (25/02/2012)

Milan Juvenus 1-1,Milan Juvenus 1-1 commento tiziano crudeli,crudeli mialn juventus,video milan juve crudeli,tiziano crudeli,tiziano crudeli goal milan juventus 26-02-2012, milan juventus 1-1 crudeli 25 febbraio,sport,video,milanFinisce 1-1 a Milan la super sfida tra il Milan e la Juventus, con goal di Nocerino e pareggio di Matri. Ma a tenere banco è la rete annullata su tiro di Muntari e parata abbondantemente oltre la riga di porta da Buffon. In quel momento il Milan conduceva per 1-0. «E’ un errore che può decidere il campionato. Solo l’arbitro non lo ha visto», aveva detto dopo i primi 45’ Robinho e in effetti in testa alla classifica è cambiato poco: rossoneri sempre primi a 51 punti, bianconeri a un punto di distanza ma con una partita in meno. A fine gara parapiglia in campo con spintoni tra i giocatori. Scintille in particolare tra Chiellini e Ambrosini a fine gara. Due gol annullati , il “famoso” di Muntari e quello per un fuorigioco inesistente di Matri. La partita ha visto il dominio dei rossoneri per 70′. Nel primo tempo il Milan non ha concesso nulla alla Juve e ha sfiorato in almeno due occasioni il raddoppio. Stesso gioco nella ripresa ma l’ingresso in campo di Matri ha cambiato volto ai bianconeri e alla partita. Espulso Vidal nel finale.

Tiziano Crudeli commenta Cesena – Milan 1-3 (19/02/2012)

Tiziano Crudeli commenta Cesena - Milan 1-3,tiziano crudeli cesena milan,cesena milan commento crudeli,tiziano crudeli milan,milan tiziano crudeli cesena milan 19-2-2012,cesena milan 1-02-2012Il Milan si impone anche al Manuzzi di Cesena contro i bianconeri romagnoli per 3 a 1. Grande avvio del Milan che scende in campo deciso ad imporre da subito il proprio gioco. Muntari si presenta con una conclusione alta ma niente male dalla distanza col suo sinistro ed è il biglietto da visita della rabbia agonistica rossonera.  Emanuelson prova la soluzione di potenza e poco dopo Ambrosini si fa respingere una conclusione a tu per tu con Antonioli. La pressione del Diavolo sale minuto dopo minuto e attorno alla mezz’ora arriva il meritato vantaggio: fallo di Parolo su Robinho, dal limite sassata di Thiago Silva e sulla ribattuta Muntari anticipa Antonioli e Marco Rossi insaccando il suo primo gol in maglia rossonera. Passa poco piu di un minuto, contropiede di Robinho, palla sui piedi di Emanuelson che vede la porta e fa partire un bolide col sinistro che s’insacca a fil di palo, 2 a 0! Nella ripresa, il Cesena parte bene ma il Milan chiude la gara e Robinho conferma con un altro gol il suo ottimo momento. Passaggio di Abate, il brasiliano controlla e s’invola verso Antonioli battendolo in uscita con un bel destro. Al 65’ Pudil accorcia le distanze per il Cesena. Cross dalla destra respinto da Bonera sul quale si avventa il centrocampista che chiude con il sinistro. Finisce 3 a 1.. e ora tutti attendono il grande match Milan Juventus!

 

 

Tiziano Crudeli commenta Milan Arsenal 4-0 (15/02/2012)

Tiziano Crudeli commenta Milan Arsenal,Tiziano Crudeli Milan Arsenal,mialn arsenaltelecronaca tiziano crudeli milan arsenal,milan arsenal 4-0, milan arsenal 15-02-2011,milan arsenal 4-0 crudeli,milan,sportIl Milan di Allegri archivia la pratica Arsenal a San Siro nel match di andata degli ottavi di Champions League con un 4-0 che fa scendere dei dubbi sulla squadra di Arsene Wenger. Dalla sua, il tecnico rossonero non sbaglia nulla, dalla formazione iniziale agli innesti. Costretto a sostituire Seedorf nei primi minuti, fa entrare Emanuelson. 1-0 di Boateng, gran ritorno con gol. L’Arsenal è disorientato, Robinho segna il raddoppio su ottima azione di Ibra al 38° e ad inizio del secondo tempo il brasiliano fa la doppietta: 3-0. Il Milan amministra, Ibra ispira ma è proprio lui a chiudere definitivamente la partita su un rigore giustamente fischiato: 4-0.

dd

Tiziano Crudeli commenta Udinese – Milan 1-2 (11/02/2012)

Tiziano Crudeli commenta Udinese - Milan 1-2,udinese milan 1-2, tiziano crudeli udinese milan, commento tiziano crudeli udinese milan 11-02-2012,udinese milan 1-2 video,sport,newsIl Milan vince in rimonta al Friuli di Udine e si aggiudica il primo anticipo del sabato della 22° giornata battendo 2-1 l’Udinese. Bianconeri in vantaggio nel primo tempo con Di Natale, ribaltone rossonero nel finale con Maxi Lopez, entrato da pochi minuti, ed El Shaarawy, al solito uno dei pochi brillanti nella squadra di Allegri. In pochi minuti i rossoneri passano così da una sconfitta che avrebbe potuto tagliare loro le gambe in chiave corsa scudetto ad un successo che restituisce entusiasmo e punti pesanti nel momento più delicato della stagione.

Coppa Italia: Milan battuto dalla Juventus a San Siro 1-2

milan,milan juventus,milan juventus 08-02-2012,milan juventus video,milan juventus coppa italia,milan,sport,milan juve 1-2Continua il momento no per i rossoneri, battuti ancora dalla Juventus, questa volta in Coppa Italia, che mette una seria ipoteca sulla finale della competizione battendo San Siro 2-1 il Milan nella semifinale d’andata. La gara si decide nella ripresa con la doppietta di Caceres (53′ e 83′), intervallata dal temporaneo pari di El Shaarawy (62′). Al 68′ annullato un gol a Ibra per fallo di mano. Lo stesso svedese, a fine gara, e’ stato protagonista di qualche scintilla con Storari, mentre Chiellini ha avuto un battibecco con Tassotti. Più Juventus che Milan nei primi 45′ con i rossoneri lenti soprattutto nelle ripartenze.  Bianconeri subito aggressivi: al 32′ sfiorano il vantaggio con un diagonale di Estigarribia che esce di poco a lato. Dopo soli due minuti ci prova anche Giaccherini, su deviazione di Mexes impegna Amelia che mette in corner. I rossoneri si fanno vedere solo con El Shaarawy; al 17′ a porta vuota non vede Ibrahimovic libero in mezzo all’area e spreca l’occasione per il vantaggio. Nel secondo tempo è tutta un’altra partita.  Al 53′ bianconeri passano in vantaggio con un gol di Martin Caceres che la piazza sul secondo palo a porta vuota. Il Milan reagisce: Ibra più volte pericoloso sotto porta; Seedorf spreca una punizione che va ampiamente fuori. Al 61′ però è sempre la Juventus vicina al raddoppio con uno spunto del capitano Del Piero. Dopo solo un minuto arriva il pareggio dei rossoneri con El Shaarawy: cross di Antonini dallla sinistra, assist di Ambrosini per il destro vincente del Faraone. Al 68′ viene annullato un gol a Ibra per un tocco di mano. All’83’ arriva però  il raddoppio dei bianconeri con una magia di Caceres che piazza all’incrocio dei pali un pallonetto perfetto, 1 a 2. Il return match si giocherà a Torino il 20 o 21 di marzo.

Ibra stop, 3 turni di squalifica

1111112-ibra.JPGTre giornate di squalifica per Ibrahimovic dopo lo schiaffo rifilato ad Aronica durante Milan-Napoli di ieri. Il buffetto ad Aronica, per il quale invece non e’ scattata per il momento la prova televisiva dopo la manata a Nocerino, costa dunque cara a Ibrahimovic che saltera’ la gara di sabato contro l’Udinese, quella del 19 febbraio a Cesena ma soprattutto il match-clou di San Siro del 25 contro la Juventus. Il giudice sportivo, Tosel, ha anche inflitto un’ammonizione con diffida e un’ammenda di 3.000 euro al tecnico del Milan, Massimiliano Allegri “per avere, al 43esimo del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica, rivolto ad un assistente un’espressione irriguardosa; infrazione rilevata dal quarto uomo.

Tiziano Crudeli commenta Milan Napoli 0-0 (05/02/2012)

ibrahimovic espulso,ibra espulso napoli,commento tiziano crudeli,tiziano crudeli milan napoli,milan napoli commenti tiziano crudeli,milan napoli 0-0,sport,news,notizie, Milan Napoli 05-02-2012Milan e Napoli si dividono la posta a San Siro. Un pareggio a reti inviolate che conferma il trend negativo di questa stagione contro le “grandi”, anche se per come è maturato e al pareggio della Juventus contro il Siena, mantiene il Milan nella scia dei bianconeri lasciando intatto il fascino dello scontro diretto in cartellone a San Siro il 25 febbraio. Seconda volta consecutiva a bocca asciutta, senza segnare un gol, non accadeva dal marzo del 2010 e con l’espulsione di Ibrahimovic a peggiorare la situazione. Nel primo tempo prima occasione per il Napoli con un forte tiro centrale di Marek Hamsik che ha impegnato Christian Abbiati in una parata coi pugni. Nella ripresa, invece, Robinho viene pescato in area da Ibrahimovic e riesce a divorarsi un gol, mettendo il pallone a pochi centimetri dal palo alla destra di De Sanctis. Da rivedere poi l’episodio chiave della partita: l’espulsione di Zlatan Ibrahimovic. A gioco fermo lo svedese si è avvicinato ad Antonio Nocerino mettendogli il braccio intorno al collo, quindi ha allungato la mano andando a colpire il volto di Salvatore Aronica. Un gesto visto solo dal guardalinee Cariolato che convince quindi Rizzoli a estrarre il cartellino rosso, ma nessuno vede lo schiaffo di reazione che Aronica rifila a Nocerino. Nonostante lo 0-0 e l’uomo in meno, il Milan è riuscito ad avere più possesso palla (54%) e a effettuare più tiri: 16 in totale, di cui 9 in porta, contro i 9 complessivi del Napoli (di cui uno in porta).

Tiziano Crudeli commenta Lazio Milan 2-0 (01/02/2012)

ass.jpgBrutta sconfitta per il Milan che cade a Roma contro la Lazio di Reja. Lazio-Milan 2-0 | L’aquila schiaffeggia il Diavolo: rossoneri ko
Il Milan rimane invece fermo al secondo posto, vedendosi avvicinare anche dall’Udinese e la Juventus, pur non giocando, rimane sola in testa con 44 punti. La Lazio, contestata dai propri tifosi all’inizio, non sbaglia nulla e trova i gol della vittoria al 31° e 40° del secondo tempo, con Hernanes e Rocchi. Il Milan può ricriminare per un rigore non dato, ma non può bastare: poche idee e confuse, serata no per Ibra e Robinho, idem la difesa apparsa “ballerina”. Continua la pessima serie di quest’anno contro le prime 7 squadre: solo una vittoria contro la Roma.